Sito responsive o App: quali le ragioni per scegliere?

Spesso capita nella fase di definizione di un nuovo progetto mobile di soffermarsi sulla scelta tra realizzare un sito responsive o di una app nativa sul dispositivo, ma quali sono le differenze? Una breve distinzione può essere la seguente:

  • Sito responsive: è sviluppato per essere visualizzato sul browser di un dispositivo, sia esso smartphone, tablet, desktop o notebook. Il sito modifica la sua visualizzazione a seconda delle dimensioni dello schermo su cui viene visualizzato, adattando e spostando le informazioni all’interno della pagina per rendere la fruizione dei contenuti accessibile su qualsiasi schermo.
  • App: viene realizzata per una piattaforma in particolare (principalmente iOS e Android) utilizzando un linguaggio di programmazione nativo per quella piattaforma.

A questo punto sorge spontanea la domanda: ma quale è meglio segliere?

Sito responsive o app

Perchè scegliere una app

Le app possono essere molto utili per completare il proprio lavoro senza dover aprire per forza il portatile o accendere il PC, accedere ad un app dal proprio dispositivo è facile, può essere fatto anche in mobilità e senza la necessità di una connessione ad internet. Con la app è possibile creare un maggiore engagement con i propri clienti e fornire un’esperienza utente migliore avendo a disposizione tutte le periferiche presenti sul dispositivo come accelerometro, gps, NFC, bluetooth.

Un app, per essere scaricata dai propri clienti, deve essere pubblicata sul Play Store (Android) o su Apple Store (iOS) e questo può essere un grande aiuto per quanto riguarda la propria visibilità sui motori di ricerca, linkare il proprio sito e i propri profili social può essere molto importante per la SEO. Questo è ancora più importante se i vostri competitor hanno già un app e sfruttano già questo vantaggio, sono posizionati meglio e a voi servirà molto più tempo per ottenere la stessa visibilità.

Perchè scegliere un sito responsive

Guardando quali sono i trend di Google Analytics, circa il 20% dei nuovi visitatori di un sito internet arriva da mobile. Questo vuol dire che non avere un sito ottimizzato per il mobile rende l’esperienza utente poco piacevole a circa il 20% dei potenziali vostri nuovi clienti e questi probabilmente non torneranno più indietro, avere subito un buon appel con un bel sito ottimizzato può fare una grande differenza.

Nonostante la grandissima varietà di schermi mobile con il design responsive è possibile gestire 2/3 breakpoint e il vostro sito si adatterà senza troppi problemi a tutti gli smartphone e tablet. Non dovendo passare per i lunghi cicli di approvazione delle app o la scelta di un linguaggio obbligatorio avrete molta più libertà nel gestire il vostro progetto e le modifiche saranno subito visibili online.

Quindi: sito responsive o app?

Un sito responsive può essere un buon punto di partenza per fornire un servizio migliore ai propri utenti, soprattutto a quelli nuovi, in quanto avere un sito bello e ottimizzato induce gli utenti ad acquistare di più o contattarvi più facilmente per maggiori informazioni su un vostro servizio. La scelta invece ricade su una app quando si vuole fornire un servizio molto specifico ai propri utenti che sfrutti tutte le potenzialità del dispositivo (uno su tutte la geolocalizzazione), che coinvolga contenuti molto pesanti che non sarebbero ben gestili a livello di sito o quando il servizio deve essere fruibile anche quando non si ha connessione ad internet.

Buon lavoro,

Alberto

Post author